Ritorno da un piccolo viaggio in Svizzera

Buonasera a tutti!

Oggi ho deciso di iniziare ad utilizzare di più questo mio piccolo spazio. Finora infatti, l’avevo creato solo per conoscere WordPress, strumento molto utilizzato sul Web. Essendo io appasionato di tecnologia e informatica, non potevo lasciarmi sfuggire le opportunità offerte da questa piattaforma.

Colgo l’occasione per rendere pubbliche – se mai qualcuno leggerà queste semplici parole – alcune mie sensazioni riguardo una breve vacanza trascorsa nel Canton Ticino.
Potrei parlare della magnifica Lugano, delle passeggiate mozzafiato lungo il suo lago che costeggia anche i comuni di Paradiso e Gandria. Potrei altresì parlare di Bellinzona, cittadina dichiarata patrimonio Unesco per via dei sui incantevoli castelli. Già, potrei…
E invece no. Questa sera voglio parlarvi di alcuni particolari che affliggono l’Italia e il suo patrimonio artistico, territoriale e culturale. Anche se siamo in un periodo di crisi infame, non dimentichiamo che il nostro Paese è meta turistica ancora oggi ambitissima. Tutto questo grazie ad una varietà impressionante di paesaggi e opere che secoli di storia ci hanno regalato.
Chi come me decide di spingersi fuori confine però, non può non notare alcune differenze rispetto alla nostra amata nazione. Si tratta di piccoli accorgimenti che, se applicati anche qui da noi, potrebbero migliorare l’accoglienza riservata ai turisti stranieri. Partiamo!
  • Pulizia e rispetto = l’ambiente è una risorsa molto importante, sopratutto per chi decide di venire in Italia per rilassarsi. I muri di Lugano sono quasi tutti puliti e le panchine sono intonse. Il lungolago attorno a Riva del Garda è invece riempito di spray e vernici. Non parliamo poi della pulizia e della cura dei giardini… È inutile lamentarsi dell’operato della politica se anche noi non mettiamo in gioco cultura e il rispetto…
  • Efficienza dei trasporti = Perchè noi italiani cerchiamo sempre di rovinare i nostri veicoli pubblici? Per lasciare la nostra firma che nessuno leggerà? In Ticino ho trovato trasporti moderni, puliti ed efficienti. Zero ritardi, zero incomprensioni. Per esempio, ogni fermata del bus di Lugano ha delle biglietterie automatiche, che sono perfettamente comode e funzionanti. A Trento invece, se non ci si procura un biglietto prima della chiusura delle edicole, si rischia una multa. Anzi… Non si rischia niente, perchè i controlli sono rari e inefficaci.
  • Disponibilità verso il prossimo = pensiamoci bene… Quante volte non lasciamo passare la gente sulle strisce pedonali? Quante volte rispondiamo male ad uno straniero solo perchè appare diverso da noi? All’estero questo capita molto meno, perchè il turista è visto come un benefattore che fa confluire della ricchezza esterna nel proprio paese… Pensiamoci bene…
  • Rispetto verso le forze dell’ordine = chi sbaglia DEVE pagare. Da minuscoli cittadini cosa possiamo fare? Semplice! Smetterla di contestare sempre e comunque l’operato di polizia e/o carabinieri, ricordando che ci sono delle leggi che devono essere rispettate.
Ho volutamente inserito qua e là paragoni con la mia regione, il Trentino Alto Adige. Questo perchè essa è spesso vista come una sorta di “oasi felice”, di qualità superiore rispetto al resto della penisola. Sì, forse a Trento staremo meglio rispetto a chi vive a Crotone – secondo una recente indagine – ma anche qui ci sarebbero grandi passi da fare. Basta la buona volontà e un minimo si senso civico.
Se la crescita non parte da noi, come possiamo pretendere che la situazione politica e sociale dell’Italia migliori?
Advertisements

One comment on “Ritorno da un piccolo viaggio in Svizzera

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s